Parma2

Ecco i progetti vincitori della finale di Bellacoopia Parma

E’ giunta a conclusione martedì 31 maggio la sedicesima edizione del concorso di simulazione d’impresa Bellacoopia Parma promosso da Legacoop Emilia Ovest, e riconosciuto come percorso di PCTO. L’evento finale ospitato dall’Università di Parma, Dipartimento di Economia, in via Kennedy, ha visto sfidarsi i progetti: “Rocco B” della 4° B, IIS Rondani; “GApp” della 3° V, Liceo Marconi; e RewindIT della 3° A Informatica, ITIS Da Vinci.

Dalla teoria alla pratica, gli studenti hanno sperimentato la costituzione di una cooperativa in tutte le sue fasi, partendo dall’apprendimento dei principi cooperativi, passando per l’elaborazione del business plan e del piano di comunicazione fino alla costituzione davanti al Notaio. Gli obiettivi di questo percorso che si rinnova di anno in anno con successo, sono molteplici: conoscere e approfondire la cultura di impresa cooperativa in tutti suoi aspetti, rafforzare capacità di lavorare in team, apprendere le potenzialità dello sviluppo di business idea per il proprio futuro.

Durante la mattinata le classi hanno presentato i loro project work, accompagnati dai docenti, dalla responsabile di Bellacoopia Parma Vanessa Sirocchi e dai tutor Elisa Verduri di Proges, Giulia Storiales di Emc2, Simona Minari di Oikos. All’evento, presentato dall’attrice Letizia Bravi, sono intervenuti la vicepresidente Legacoop Emilia Ovest Michela Bolondi, la vicepresidente Proges, Francesca Corotti, e rappresentanti delle istituzioni locali: la Camera di Commercio, l’Università di Parma e l’Ufficio Scolastico.

La classifica finale dei progetti ha visto il seguente posizionamento sul podio:

  • primo premio a “RewindIT” dell’Itis Da Vinci (recupero e ripristino pc e materiale tecnologico);
  • Premio Innovazione digitale a “GAPP” del Liceo Marconi (app innovativa di navigazione che favorisce il rispetto dell’ambiente) con il contributo di Camera di Commercio;
  • Premio Sviluppo sostenibile a “Rocco B” dell’Iss Rondani (soluzioni di rigenerazione urbana contro lo svantaggio sociale e territoriale e la valorizzazione dei materiali) con il contributo di Proges.

Bellacoopia si è confermato un percorso coinvolgente per gli studenti impegnati a creare la loro cooperativa, mostrando passione, spirito collaborativo e grande attenzione ai temi dell’ecologia, della socialità, dell’innovazione.